Incontri

Presentazione online della tesi di Andrea Castronovo: “Il conflitto civile in Myanmar”

Giovedì 28 gennaio 2021 alle 20.45 è in programma la presentazione della tesi di Laurea Magistrale di Andrea Castronovo, intitolata Il conflitto civile in Myanmar: un’analisi degli attori e delle prospettive di pace, uscita nel 2020 (Corso di Laurea in Politiche per la cooperazione internazionale allo sviluppo, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano). La tesi è pubblicata a puntate sul nostro portale.

La presentazione sarà visibile online sulla pagina Facebook Associazione per l’Amicizia Italia-Birmania

 

Coordina
Rossana Riccò, Vicepresidente dell’Associazione

Introduce
Albertina Soliani

Interviene
Andrea Castronovo

 

Abstract tesi di Andrea Castronovo:

A livello internazionale, la descrizione del Myanmar, riportata dai mezzi di informazione e dalle pubblicazioni scientifiche, ha spesso trascurato la profonda influenza dei conflitti etnici all’interno delle dinamiche nazionali. Ponendosi come strumento per colmare il divario d’analisi sopracitato, questo elaborato ha l’obiettivo di rispondere a delle specifiche domande, mai esplicitate all’interno del testo, ma essenziali per comprendere il passato, il presente e il futuro del Paese.

L’identità teorica della prima sezione si sviluppa sul seguente quesito: perché in determinate condizioni la guerra favorisce l’affermarsi di un governo democratico o rappresentativo guidato da civili e in altre l’instaurarsi di un governo coercitivo e autocratico dominato dall’autorità militare, come in Myanmar? La sezione centrale, focalizzata nell’evoluzione storica del rapporto conflittuale tra i gruppi etnici armati e l’Esercito nazionale, mira ad illustrare quali siano le cause principali che hanno determinato la nascita di quello che ad oggi rappresenta il conflitto interno più duraturo della storia moderna. Infine, nell’ultima sezione, dedicata all’analisi della risoluzione dei conflitti, emerge la complessità dei negoziati di pace: come il Myanmar, che fin dalla sua nascita è stato caratterizzato dal conflitto interno, potrà raggiungere la condizione di unità nazionale?

L’approfondimento del ruolo dei militari e dei gruppi etnici armati rappresenta una componente essenziale per una corretta analisi sociale, politica e culturale dello Stato. Solamente considerando la loro influenza all’interno delle dinamiche nazionali è possibile tracciare un quadro esaustivo di un Paese, il Myanmar, che per troppo tempo è rimasto incompreso. 

 

Biografia:

Andrea Castronovo è nato il 30 settembre del 1993 a Milano. Nell’aprile 2017 si laurea in scienze politiche e delle relazioni internazionali all’Università di Pavia, con la tesi “La primavera birmana: analisi della transizione politica in Myanmar”. Nel dicembre 2020, concludendo il percorso universitario, ha conseguito la laurea magistrale in politiche per la cooperazione internazionale allo sviluppo all’Università Cattolica di Milano, discutendo la tesi “Il conflitto civile in Myanmar: un’analisi degli attori e delle prospettive di pace”. Il suo interesse per la situazione politica e sociale del Myanmar nasce nel 2015 e si consolida con l’incontro con uno studente birmano all’Università di Passavia, in Germania, all’indomani delle storiche elezioni dell’8 novembre dello stesso anno. Durante gli anni universitari Andrea si trasferisce in Myanmar per cinque mesi, sia nel 2018 che nel 2019, come stagista per diverse organizzazioni non governative, nazionali e internazionali, approfondendo così la problematica delle comunità rurali nello Stato Chin, la crisi sociale legata alle dipendenze nello Stato Shan e i conflitti e il processo di pace nazionale, quest’ultima attraverso l’esperienza al Myanmar Institute for Peace and Security (MIPS). Attualmente vive a Codogno.

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *