Albertina Soliani scrive all’ambasciatore del Myanmar in Italia sull’arresto di U Gambira

 logo

 

 

 Gentile Ambasciatore

La notizia dell’arresto di U Gambira a Mandalay nei giorni scorsi ci ha profondamente colpito. La nostra amicizia con il popolo birmano ci porta a sostenere il processo di riconciliazione e di pace confidando che non si verifichino più episodi di sofferenza. La vicenda umana di U Gambira è all’attenzione del mondo e noi vogliamo sperare che la sua salute e la sua libertà siano tutelate in ogni momento.

Desidero assicurarla che le mie parole interpretano il sentimento degli amici italiani del Myanmar.

Le chiedo di farsi interprete presso le Autorità del suo Paese del nostro appello perché siano percorse le strade utili per la liberazione di U Gambira.

Le sono molto grata dell’attenzione e le porgo i migliori saluti

Con ossequio

Albertina Soliani

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *