Commemorazione in onore di Win Tin ad un anno dalla sua morte

commemorazioneMartedì 21 aprile, a Rangoon si è svolta, ad un anno dalla sua morte, una commemorazione in onore di Win Tin, co-fondatore dell’NLD, Lega Nazionale per la Democrazia ed ex prigioniero politico.

La cerimonia si è svolta al Royal Rose Hall a Rangoon, con la partecipazione degli altri membri dell’NLD, attivisti, ex prigionieri politici e i suoi sostenitori.

Nel rendere omaggio a Win Tin, Aung San Suu Kyi ha lanciato un appello volto a sostenere il movimento democratico che Win Tin ha contribuito a fondare.

“Un leader è come un tetto: non può sostenersi senza supporto. Senza compagni a supportarlo, non vi potrebbe essere alcun leader. Win Tin non era solamente un leader per noi, ma era anche un affidabile ed energico compagno per la democrazia. Abbiamo bisogno di molti compagni come lui” ha detto Suu Kyi.

“Il nostro movimento democratico è ben lontano dalla sua fine e c’è ancora molto lavoro da fare.

Mi auguro che ognuno di noi possa mettere da parte i propri desideri personali e le proprie emozioni – avidità, rabbia e ignoranza- e che possa invece continuare a sforzarsi per il bene del proprio paese: la democrazia. Questo è quello che Win Tin avrebbe desiderato” continua Aung San.

Win Tin fu costretto, per mano della dittatura militare, per il suo attivismo in favore della democrazia, a 19 anni  di prigionia.

Inizialmente venne incarcerato per aver cercato di portare l’attenzione delle Nazioni Unite sulla violazione dei diritti umani nelle prigioni della Birmania.

Tutti coloro che erano presenti alla cerimonia in suo onore erano vestiti di blu, il colore delle uniformi dei carcerati e il colore delle camicie indossate da Win dal suo rilascio avvenuto nel 2009 al 2014, anno della sua morte, per dimostrare solidarietà agli altri prigionieri politici rimasti dietro le sbarre.

“Aveva deciso di indossare solo e sempre camicie blu per richiamare l’attenzione sul rilascio degli altri prigionieri politici rimasti dietro le sbarre. Oggi, ad un anno dalla sua morte, abbiamo organizzato la seconda campagna delle camicie blu per rilanciare il suo appello a liberare i prigionieri politici” dice Phyu Phyu Thin, membro dell’NLD e membro del consiglio dell’Hanthawaddy Win Tin Foundation.

Dopo la cerimonia, si è tenuta una preghiera di diverse confessioni religiose sulla tomba di Win.

Eventi per commemorare la sua morte si sono svolti in tutta la Birmania, a Mae Sot in Thailandia e sul confine tra Thailandia e Birmania.

(Traduzione da Democratic Voice of Burma)

15_04_21_foto2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *