Audizione di Beaudee Zawmin presso la Commissione Esteri e la Commissione Diritti Umani del Senato

audizione

Nei giorni scorsi le Commissioni hanno organizzato una audizione con Baudee Zawmin, Direttore Sistemi e procedure dell’Euro-Burma Office, Myanmar/Bruxelles, sulla situazione attuale del Myanmar e le prospettive future.

La relazione di Baudee Zawmin ha preso avvio dalla situazione di sviluppo economico negli ultimi due anni, con investimenti esteri per 7 miliardi di US$ nel 2014 e un tasso di crescita in forte aumento. La posizione dell’Euro-Burma Office è che l’attuale governo stia facendo delle concessioni con l’obiettivo di ritornare alla pace e alla democrazia. Il nodo principale della situazione è la continuazione del processo di pace tra forze militari e gruppi etnici armati. Si sono tenuti diversi incontri ed è importante continuarli, per creare un clima di fiducia reciproca. Trattative di pace sono attualmente in corso tra 12 gruppi etnici armati e il governo. I conflitti interetnici rappresentano il problema principale del Paese, e generano problemi gravi quali i movimenti di profughi e gli episodi di intolleranza. Ci sono 7 negoziati che si svolgeranno questo mese con vari gruppi; l’organizzazione per l’indipendenza del popolo Kachin, il più grande gruppo etnico, incontrerà il governo prima di questi incontri.
Senza la pacificazione etnica non ci sarà pace né democrazia in Birmania. E’ un processo lungo ma indispensabile, e abbiamo bisogno del sostegno della comunità internazionale a questo processo.
Un altro punto importante sono le elezioni generali, che potrebbero tenersi in Novembre; la comunità internazionale, le ambasciate di USA, EU e altre hanno espresso ufficialmente il loro sostegno perché le elezioni siano libere e trasparenti. Il sostegno della comunità internazionale è importante perché il processo avviato verso una transizione democratica rimanga nei giusti binari. Perché l’Italia abbia un ruolo attivo, alla pari di altri stati europei, la cosa più importante è esserci, essere presenti, attivare contatti a tutti i livelli con tutte le parti in gioco.
Zamwin ha inoltre riferito dei recenti colloqui tra il capo del governo Birmano Thein Sein e la leader della National League for Democracy, Aung San Suu Kyi, a cui ha fatto seguito un comunicato e che hanno affrontato la questione delle elezioni e la possibilità di emendare l’articolo 59f della Costituzione Birmana che impedisce a Aung San Suu Kyi di candidarsi alla Presidenza del Paese.Recently the Committees held a hearing with Baudee Zawmin, Director Systems and procedures of the Euro-Burma Office, Myanmar / Brussels, on the current situation in Myanmar and the future perspectives.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *