Il colpo di stato in Myanmar,  Notizie

Il messaggio di Albertina Soliani agli amici birmani

 

Carissimi Amici,

State difendendo la democrazia, per il Myanmar, per le nuove generazioni, per il mondo. È il bene più prezioso perché protegge le nostre vite.

Il Tatmadaw non avrà l’ultima parola.

 

Cosa direbbe oggi Aung San all’Esercito? Siate sempre a servizio del popolo.

Sono con voi, con tutti gli amici. Lavoriamo per voi, in Occidente, con tutte le nostre forze. L’ONU, l’UE, tutti i Paesi vogliono il ritorno della democrazia in Myanmar, la liberazione di Aung San Suu Kyi e di tutti gli arrestati, il dialogo

per la riconciliazione e la pace.

Spero di venire presto da voi.

Grazie per tutto quello che state facendo.

La democrazia in Myanmar è la nostra democrazia.

Mingalaba.

 

Siate benedetti.

 

Albertina Soliani

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *