Fermato il tentativo di rinviare le elezioni dell’8 novembre in Birmania

15_10_02_campagna38

Nella giornata di ieri, 13 ottobre, le agenzie hanno diffuso la notizia che la Commissione elettorale del Myanmar proponeva di rinviare le elezioni dell’8 novembre prossimo, in considerazione dei gravi disagi causati ai territori e alla popolazione dalle recenti alluvioni.

Questa proposta era appoggiata dal partito di governo.  La Lega Nazionale per la Democrazia, invece, si è opposta con decisione al rinvio e nella serata di ieri la Commissione ha accantonato la proposta dichiarando pubblicamente che la data dell’8 novembre rimane confermata.

A meno di un mese dall’apertura dei seggi questa notizia evidenzia la durezza della campagna elettorale in svolgimento.

Nel frattempo la LND e in particolare Aung San Suu Kyi, devono fare i conti anche con la feroce propaganda del movimento dei monaci buddisti radicali Ma Ba Tha che accusa il partito e il suo leader di filo islamismo ed arriva a diffidare Aung San Suu Kyi dal recarsi nello stato di Rakhine, in quanto la sua presenza, minaccia un monaco del movimento, sarebbe causa di manifestazioni e violenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *