Gentiloni in Myanmar incontra Aung San Suu Kyi e il nuovo Governo

ROMA  – Il Ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale (Maeci) Paolo Gentiloni è giunto oggi in Myanmar per una visita ufficiale di due giorni nel Paese. A riferirlo è il Maeci stesso in una nota pubblicata sul proprio portale web.

Il Ministro, primo membro di governo occidentale a visitare il Myanmar all’indomani dell’insediamento del nuovo esecutivo, ha incontrato i principali esponenti del neo-eletto governo a guida Nld, tra cui il Ministro degli Affari esteri, Aung San Suu Kyi, il Presidente della Repubblica, U Htin Kyaw, e il Comandante in capo delle Forze armate birmane, il generale Min Aung Hlaing. La visita rappresenta un forte segnale politico di sostegno dell’Italia al primo governo democraticamente eletto del Paese negli ultimi cinquant’anni e, allo stesso tempo, un gesto di particolare amicizia della nuova leadership birmana che accoglie oggi il Ministro Gentiloni.

“Ringrazio il Ministro italiano per la sua visita a soli sei giorni dal mio insediamento. Gentiloni rappresenta l’Italia perché è stato eletto democraticamente in libere elezioni e quindi nessuno più di lui può apprezzare il valore del processo democratico in corso in Birmania” ha detto Aung San Suu Kyi. “L’Italia- ha sottolineato Gentiloni- ha creduto nel processo democratico che sotto la guida di Aung San Suu Kyi ha portato a libere elezioni e appoggerà ogni sforzo del nuovo governo finalizzato al conseguimento della pace e dell’unità del Paese”. “La mia presenza oggi- ha proseguito il titolare della Farnesina- conferma l’impegno italiano a sostenere lo sviluppo del Paese, a promuovere un’attiva presenza delle nostre imprese e dei nostri operatori economici, rafforzando ulteriormente le già ottime relazioni bilaterali”. “Sono grata all’Italia per il suo sostegno e la disponibilità a collaborare per lo sviluppo del mio Paese. E’ importante- ha aggiunto il Ministro birmano- che questo impegno si traduca in progetti sostenibili con il pieno coinvolgimento della società birmana”. Il Ministro Gentiloni ha poi incontrato il Presidente della Repubblica U Htin Kyaw che ha chiesto la collaborazione dell’Italia per il rilancio del turismo, per il recupero e la valorizzazione dell’importante patrimonio culturale locale e per la produzione di energia rinnovabile di elevato valore tecnologico. Nel corso della visita e’ stato firmato un accordo bilaterale di cooperazione culturale, scientifica e tecnologica, che potrà contribuire alla valorizzazione del patrimonio culturale birmano e allo sviluppo delle attività turistiche ad esso connesse.

(agenzia DIRE – www.dire.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *